FINALITÀ:

Una full immersion per scoprire e sfruttare le tecniche della lunga esposizione tramite l’uso dei

filtri: alterare la percezione del tempo e avvalersi delle proprietà della luce per interpretare in

modo personale e creativo il paesaggio e i suoi elementi, la street e non solo.

 

Durata del workshop: 2 giorni, suddivisi in fasi teoriche e 2 sessioni on-location

 

Prerequisiti: conoscenza e dimestichezza dei modi M e Bulb della fotocamera

 

Attrezzatura richiesta: Fotocamera, treppiede, filtri (a vite o a lastra), RC

 

PROGRAMMA:

 

GIORNO 1, lunedì 8 Giugno – MATTINA:

• Introduzione al workshop, finalità e modalità di svolgimento

• Fase teorica 1: Storia, analisi delle opere dei grandi fotografi della Long Exposure

• Fase teorica 2: uso dei filtri per ottenere l’immagine, pro e contro tecnici e logistici

• Fase teorica 3: workflow step-by-step: concept, planning, scouting, esecuzione, ritocco

• Sessione di Q&A, domande e risposte

 

GIORNO 1, lunedì 8 Giugno – POMERIGGIO:

• Preparazione alla prima sessione on-location: briefing e controllo attrezzatura

• Sessione di scatto on-location: set-up modalità di scatto, esecuzione lunghe esposizioni

 

GIORNO 2, sabato 13 Giugno – POMERIGGIO fino al tramonto:

• Appuntamento direttamente on-location

• Preparazione alla seconda sessione: briefing e controllo attrezzatura

• Sessione di scatto on-location: set-up modalità di scatto, esecuzione lunghe esposizioni

 

GIORNO 3, domenica 14 giugno – MATTINA:

• Sunto dell’esperienza di esecuzione delle lunghe esposizioni

• Selezione degli scatti effettuati

• Sessione di fotoritocco Lightroom per ottenere l’immagine finale.

 

• Conclusione e feedback

 

COSTO: 

200€ Esterni

150€ Corsisti.

MAX 6 PARTECIPANTI

 

COSTO:

200€ ESTERNI

150€: ALLIEVI/EX ALLIEVI

 

PROGRAMMA DI MASSIMA:

 

INTRODUZIONE AL WORKSHOP:

• Finalità del workshop.

• Cos’è l’astrofotografia e cosa la rende una categoria specifica.

• Tipologie di scatti notturni: Via Lattea, star trail, composites, pano.

FASE TEORICA:

• Conoscere i cieli notturni: sapere dove guardare per comporre il proprio

scatto.

• Pianificare lo scatto usando le app per smartphone e le mappe di

inquinamento luminoso (scala del cielo buio di Bortle).

• Conoscere la propria attrezzatura: performance del sensore a ISO alti e

l’invarianza. Proprietà ottiche dell’obiettivo: apertura massima, aberrazioni

cromatiche e sferiche, coma, astigmatismo sagittale.

• Scelta dei parametri di scatto in base al tipo di fotografia e alla lunghezza

focale: apertura, ISO, tempo e la “regola del 500” per evitare lo star trail.

• Mettere a fuoco manualmente al buio: Live view e maschera di Bahtinov.

• Usare l’intervallometro per comporre startrail o per ridurre il rumore tramite lo

stacking.

• Uso del “dark frame” vs. multiesposizioni per ridurre il rumore.

FASE PRATICA:

• Pianificare il progetto fotografico: scelta del soggetto e della conseguente

tecnica, scelta della location, consultazione mappe e meteo, scelta

attrezzatura.

• Controllare l’attrezzatura, trovare il miglior posizionamento, comporre la

scena.

Impostare correttamente i settaggi.

FOTORITOCCO:

• Uso di Lightroom per ottimizzare gli scatti (copie virtuali per aggiustamenti

mirati).

• Uso di Photoshop per ritocco avanzato: median blending per riduzione

rumore, masking per esposizioni multiple di durata differente (primo piano /

cielo), stacking per star trails. Accenni sull’uso di plug-ins come StarStaX.

Effetti applicabili come il “comet mode” o il “fat head”, in caso di star trails

effettuati con lo stacking.

NEWS